Metelli

Da EFL - Società Storica Lombarda.
Versione del 15 ott 2018 alle 00:46 di Odecarli (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Spreti, vol. IV, p. 575

Vittorio Spreti, Enciclopedia storico-nobiliare italiana, Milano, 1928-32, vol. IV, p. 575:

In Erbusco, terra di quella regione bresciana che è denominata Franciacorta, viveva nei primi anni del 1500 il notaro ANTONIO Metelli. Il di lui figlio GIOVANNI PIETRO (n. 1518) pure notaro, pur conservando i possedimenti di Erbusco, che sono tuttora in famiglia, trasferì nel 1568 la propria residenza in Brescia (Parrocchia di S. Giovanni); egli ebbe parecchi figli dei quali QUINTO (n. 1540) solo ebbe discendenza con LIVIO (n. 1581) che sposò Lodovica della famiglia bresciana de’ Capitani da cui nacquero: PIETRO (n. 1607) e QUINTO (n. 1619) questi, marito nel 1660 di Giulia Fracassini, fu padre di sette figli, l’ultimo dei quali GIACOMO (n. 1678) da Vincenza Guarneri, sposata nel 1729, ebbe QUINTO III (n. 1733) e ANDREA (n. 1735).

Questi due fratelli nel 1764 chiesero ed ottennero che la loro famiglia fosse aggregata al Consiglio Generale della nobiltà bresciana.

Da Quinto III nacque PAOLO, il quale sposò Lavinia Garzini da cui ebbe ADRIANO (n. 1794) che fu marito di Chiara Raineri e padre di dieci figli, dei quali solo LUIGI ebbe discendenti. Luigi (n. 22 marzo 1845, m. 3 marzo 1903) sposò Adalgisa Pelizzari (n. 1841, m. 1912) da cui: 1) LIVIO (n. 15 giugno 1870), dottore in medicina; 2) EDOARDO (n. 1871, m. 1917), dottore in medicina, sp. Giuseppina Coletti; 3) QUINTO IV (n. 16 settembre 1872), sposa Stella Raineri, dalla quale: a) Carmen (n. 2 aprile 1902) in Filippo Guadagnini; b) Gemma (n. 3 novembre 1905), in Sandro Rengoni; c) LUIGI (n. 29 giugno 1909), perito agrario; 4) ADRIANO (n. 4 febbraio 1874), sp. Savina Canevali, da cui: a) LUIGI (n. 19 febbraio 1907), dottore in legge; b) FORTUNATO (n. 14 maggio 1908); c) Adalgisa (n. 20 ottobre 1911); 5) RINALDO (n. 1876, m. 1912), sacerdote.

La famiglia è iscritta nell’El. Uff. Ital. con titoli di Nobile (mf.) in persona di LIVIO, QUINTO e ADRIANO, di Luigi; LUIGI, FORTUNATO e Adalgisa di Adriano.

f. l. [Fausto Lechi]


Genealogia

Genealogia Metelli

Stemmi

ARMA: Inquartato: nel 1° e nel 4° d’oro al destrocherio al naturale manicato di nero e impugnante quattro foglie di verde; nel 2° e nel 3° d’azzurro alla quercia al naturale terrazzata di verde.

Stemmi famiglia Metelli

Storia

Personaggi

Dimore

Brescia, Erbusco (Brescia).

Sepolture

Iconografia

Dipinti e Ritratti

Archivio fotografico

Fonti

Bibliografia

Sitografia

Documenti

Collezioni

Note