Peregrini

Da EFL - Società Storica Lombarda.
Versione del 16 mar 2019 alle 00:55 di Odecarli (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Spreti, vol. V, p. 250

Vittorio Spreti, Enciclopedia storico-nobiliare italiana, Milano, 1928-32, vol. V, p. 250:

La nobiltà decurionale, spettante a questa famiglia di Como, fu riconosciuta dal Tribunale Araldico di Lombardia con decreto 28 febbr. 1782. In tale occasione, fu provato che, per due secoli e più, i membri di questa famiglia avevano ricevuto negli atti pubblici e privati le qualifiche proprie delle persone nobili; che possedeva dal 1475 un giuspatronato ecclesiastico sulla cappella di S. Antonio di Padova nella chiesa dei PP. Riformati in Santa Croce presso le mura della predetta città di Como, con sepolcro e stemma gentilizio scolpito in marmo; che infine aveva stretto cospicue alleanze matrimoniali con altre nobili famiglie e che dal sec. XV risultava iscritta fra i decurioni della stessa città di Como.

La genealogia ampiamente provata nel 1782 risale alla fine del sec. XVI ed ha per capostipite un DONATO, figlio di Tobia, decurione di Como (1577, 1585). Da Donato, che fu anch’egli decurione di Como e giudice dell’Annona della stessa città nel 1568, e da sua moglie nobile D. Caterina Odescalchi, venne in luce LUDOVICO, giureconsulto collegiato di Como (1585, 1617, 1629), che sposò D. Chiara della Porta, dalla quale ebbe il figlio TOBIA, n. a Como il 2 ottobre 1602. Tobia, che fu marito di donna Caterina Muggiasca, ebbe GUIDO, nato il 10 luglio 1643, dal quale nacque LUDOVICO, riconosciuto dal Tribunale Araldico.

Ludovico fu giureconsulto collegiato, avvocato fiscale e decurione di Como; da lui nacquero i tre fratelli PAOLO, TOBIA e GUIDO, che ottennero la conferma dell’antica nobiltà con Sovrana Risoluzione 20 novembre 1816.

Oggi la famiglia è iscritta nell’El. Uff. Nob. Ital. col titolo di nobile (mf.) e col trattamento di don e donna, ed è rappresentata da: LUDOVICO, di Giuseppe (marito di Angela Bernasconi), di Ludovico.

Fratello: PAOLO, n. Capiago (Como), 11 ottobre 1874; sp. Como, 11 febbraio 1924, con Iria Vago, di Achille.

f. f. [Francesco Forte]


Genealogia

Genealogia Peregrini

Stemmi

ARMA: Di rosso alla torre col tetto acuminato sormontata da una colomba volante, il tutto d’argento ed accompagnata ai fianchi da due sciabole di cavalleria, nei loro foderi, al naturale, all’ingiù, ciascuna accollata da un cinturone d’argento.

Stemmi famiglia Peregrini

Storia

Personaggi

Dimore

Como

Sepolture

Iconografia

Dipinti e Ritratti

Archivio fotografico

Fonti

Bibliografia

Sitografia

Documenti

Collezioni

Note