Piccioni

Da EFL - Società Storica Lombarda.
Spreti, vol. V, p. 322

Vittorio Spreti, Enciclopedia storico-nobiliare italiana, Milano, 1928-32, vol. V, pp. 322-323:

Famiglia originaria di Bergamo e stabilitasi a Guastalla e poi in Bozzolo nel secolo XVII. FRANCESCO Piccioni fu creato nobile da Ferdinando Carlo, duca di Mantova, nel 1695, ed il duca di Guastalla Antonio Ferdinando Gonzaga, il 26 settembre 1725 fregiava della dignità e del titolo di conte CARLO Piccioni.

Con D. M. del 1890 veniva riconosciuta la nobiltà e il titolo comitale trasmissibile in linea di primogenitura, nonché l’arma sopra descritta a CARLO, di Giuseppe (n. il 10 settembre 1847).

La famiglia è iscritta nel Libro d’Oro della Nob. Ital. e nell’Elenco Uff. Nob. Ital. col titolo di conte (mpr.), in persona di CARLO, di Giuseppe, di Ippolito.

Figlie: Carolina e Isabella.

IPPOLITO, di Cesare, di Ippolito.

Figli: CESARE e VITTORIO.

v. s. [Vittorio Spreti]


Genealogia

Genealogia Piccioni

Stemmi

ARMA: D’azzurro alla colomba col ramoscello d’olivo nel becco, al naturale, ferma sulla vetta di un monte di tre cime di verde, uscente dalla punta dello scudo.

Stemmi famiglia Piccioni

Storia

Personaggi

Dimore

Guastalla, Bozzolo e Torino

Sepolture

Iconografia

Dipinti e Ritratti

Archivio fotografico

Fonti

Bibliografia

Sitografia

Documenti

Collezioni

Note