Strigelli

Da EFL - Società Storica Lombarda.
Spreti, vol. VI, p. 490

Vittorio Spreti, Enciclopedia storico-nobiliare italiana, Milano, 1928-32, vol. VI, pp. 490-491:

GIOVANNI GASPERO, del fu Giuseppe Strigelli, di antica ed illustre famiglia milanese, era venuto a stabilirsi in Palazzuolo, dove aveva acquistati molti beni e costruito un magnifico palazzo in tempo di carestia per venir in aiuto alla classe povera, segnalandosi anche in altre opere filantropiche.

Perciò il magistrato civico di Prato aveva il 27 marzo 1816 proposto al granduca, che con decreto 10 luglio di quell’anno accoglieva la proposta, di decorarlo della nobiltà di Prato in vista dei suoi meriti personali e della cospicua proprietà che aveva non solo a Palazzuoio, ma altresì in Firenze, a Fiesole e in varie località dello stato pontificio.

Esso Giovanni Gaspero, che era nato il 24 novembre 1768, ebbe, dal suo matrimonio con Anna Carlotta, di Antonio Masotti, i figli GIUSEPPE ANTONIO e MARIO e le figlie Maria Maddalena e Maria Angiola.

La famiglia è iscritta nell’El. Uff. Nob. Ital. col titolo di nobile di Prato (m.), in persona dei disc. da Mario e Giuseppe Antonio, di Giovanni.

g. d. a. v. [Giustiniano Degli Azzi Vitelleschi]


Genealogia

Genealogia Strigelli

Stemmi

ARMA: D’azzurro a due martelli di argento, manicati di rosso, decussati, accompagnati in capo da una stella di sei raggi d’oro e in punta da un monte di tre cime dello stesso, ed attraversati da una banda in divisa di rosso.

Stemmi famiglia Strigelli

Storia

Personaggi

Dimore

Milano, Palazzuolo

Sepolture

Iconografia

Dipinti e Ritratti

Archivio fotografico

Fonti

Bibliografia

Sitografia

Documenti

Collezioni

Note